I possibili benefici della birra sulla vista

Vista e guida sicura
Vista e guida sicura: alcuni suggerimenti preziosi per gli automobilisti
agosto 3, 2017
estate 2017 boom modelli vintage
Occhiali da sole per l’estate 2017: è boom di modelli Vintage
agosto 8, 2017

La birra è un elemento importante della nostra cultura. La storia ci documenta testimonianze interessantissime riguardanti il consumo della birra. Già nel settimo millennio a.C. l’uomo assumeva questa bevanda quotidianamente. Le grandi civiltà antiche hanno fatto della birra un elemento fondante dei propri usi e costumi: dagli egizi ai sumeri, dall’antica Mesopotamia alla fiorente civiltà greca, dai popoli germanici fino ai romani e ai grandi monasteri del Medioevo (persino le suore avevano il compito di produrre la birra, destinata poi ai pellegrini).

La birra non è semplicemente una bevanda alcolica, ma ha proprietà nutritive importanti e non a caso veniva chiamata “il pane liquido”. Grazie alle sue ricche proprietà, può essere considerata un elemento nutritivo importante in una dieta equilibrata. La birra contiene infatti proteine, fibre solubili, minerali quali calcio, rame, sodio, fosforo, magnesio, potassio, ferro, selenio, silicio e fluoro, vitamine come la vitamina B1, B2, B3, B5, B6, C, E, J,  e amminoacidi importanti per il nostro organismo.

Proprio gli egizi consideravano la birra un vero e proprio medicinale naturale, tanto da farne uso fin dall’infanzia. Addirittura una birra a bassa gradazione o diluita con acqua e miele veniva somministrata ai neonati quando le madri non avevano latte.

Uno studio statunitense, condotto nel Wisconsin, ha evidenziato che il consumo moderato della birra produce effetti benefici sulla vista. In particolare, è stato scoperto che l’assunzione di questa bevanda alcolica riduce il rischio di cataratta, malattia degenerativa caratterizzata  dalla progressiva perdita di trasparenza del cristallino nell’occhio che comporta una diminuzione della vista.

Lo studio ha preso in esame un campione di popolazione composto da oltre tremila persone ultracinquantenni. Duemilacinquecento soggetti circa sono stati poi sottoposti ad una accurata visita oculistica cinque o dieci anni dopo. E’ stato riscontrato che sia i forti bevitori di birra, sia gli astinenti, rischiano maggiormente di andare incontro alla cataratta. La cosa sorprendente, quindi, è stata osservare che i soggetti che consumano birra moderatamente sono sottoposti a un rischio minore di incontrare questa malattia.

E’ stato inoltre riscontrato che la birra assunta moderatamente potrebbe portare effetti benefici sulla vista di un soggetto diabetico, riducendo il rischio di glaucoma.

Bere birra in modo moderato, quindi, potrebbe portare particolari benefici all’apparato visivo.